Un insieme
di professionisti,
un'unione di forze
creative.

Siamo corretti, controlliamo i rischi
e non assumiamo alcool.

Scopri cosa ci appassiona
08-01-2017

I post su Facebook, non bastano i like

Ormai è chiaro a tutti, anche a coloro i quali utilizzano Facebook solo per pubblicare le foto delle vacanze o post sui gattini, che l’algoritmo ha le sue ragioni che la ragione (non del tutto) conosce.  Non sempre, verrebbe da dire quasi mai, un elevato numero di “fans” per una pagina Facebook corrisponde alla sicura ed effettiva portata dei post pubblicati. E, soprattutto, non sempre questo corrisponde alle successive forme di interazione: like, condivisioni, commenti, click al link. 

La scarsa portata
Per portata di un post si intende il numero di persone che hanno effettivamente visualizzato nella sezione notizie il contenuto pubblicato dalla pagina.

Facebook Italia conta un numero di 28 milioni di utenti attivi al mese, 25 milioni solo per il mobile, e sono numeri in costante crescita. In questo affollatissimo scenario, è naturale comprendere quanto sia difficile riuscire a posizionare il tuo post sulla bacheca dell’utente X, a sua volta bombardato giornalmente da un numero di post elevatissimo.

Ci sono oltre 100.000 fattori che interagiscono tra loro e determinano la portata di un post, fermo restando i semplici criteri di Affinity Score, Weight, Time Decay (che valutano quanto l’utente ha interagito con la pagina, quanta interazione si è creata attorno al post e da quanto tempo è stato pubblicato).

La scarsa portata di una pagina fan è causata da due motivi principali: la targettizzazione sbagliata o approssimativa, e la mancata programmazione di campagne di Facebook-advertising ben congeniate.

E’ bene chiarire subito, infatti, che l’azienda Facebook non ti permetterà di raggiungere la totalità dei tuoi follower senza pagare. Investire periodicamente, anche un budget limitato, in brevi campagne mirate, è alla base della crescita di una pagina fan. Ma ancora non basta.   L’intento principale di Facebook è far coincidere persone e interessi, al momento giusto e nel posto giusto. Soltanto una pagina ben profilata, dunque, riuscirà a intercettare i reali bisogni degli utenti, tenendo conto che solo una minima parte dei seguaci della tua pagina è realmente interessata al prodotto. Bisognerà inoltre puntare al potenziale virale di un post, per aumentarne la condivisione e raggiungere così nuovi fan.

Come si può aumentare la portata?
Priorità nella sezione news viene oggi data ai video, soprattutto quelli trasmessi in tempo reale.

Facebook ha dichiarato apertamente di voler dare maggiore portata ai video e già da mesi si sta muovendo in questa direzione  con l’introduzione della funzione della diretta, che sarà ulteriormente migliorata e incrementata. Si calcola che entro il 2019 i video rappresenteranno la principale fonte di traffico anche su mobile.

Una buona strategia di pianificazione dei contenuti dovrà quindi puntare alla produzione di video di qualità e dal potenziale virale. Un solido piano editoriale, con contenuti mirati e targettizzati è dunque alla base di una fanpage attiva.

Come si possono aumentare i like?
La ricerca del coinvolgimento dei tuoi follower e dei nuovi like, dovrà quindi tenere conto delle esigenze degli stessi, del loro bisogno di dialogare con l’azienda che hanno scelto di seguire e sarà necessario intercettare i nuovi fan attraverso la produzione e pubblicazione di contenuti di qualità. 

In conclusione
Non bisogna mai dimenticare, però, che Facebook è fatto di persone: gli utenti utilizzano la piattaforma per raccontarsi e conoscere storie. Nessuno è interessato ad essere bombardato da notizie promozionali sulla vendita di questo o quel prodotto, nemmeno chi ha deciso di seguire la pagina perché realmente interessato. Sarà necessario, dunque, attraverso le informazioni fornite dagli insights, valutare e comprendere il proprio target per riuscire a interessarlo davvero. Senza essere troppo legati all’argomento della pagina che si sta gestendo, ma sperimentando, provando e osservando i cambiamenti che gli utenti stessi, con i loro comportamenti, suggeriscono. 

 



Team Sinkronia